Basilica di San Vitale a Ravenna

La basilica di San Vitale è uno dei più famosi ed importanti luoghi di culto cattolici di Ravenna, esemplare capolavoro dell'arte paleocristiana e bizantina.

Nell'ottobre del 1960 papa Giovanni XXIII la elevò alla dignità di basilica minore.[2]

La basilica è inserita, dal 1996, nella lista dei siti italiani patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, all'interno del sito seriale "Monumenti paleocristiani di Ravenna

Di LPLT - Opera propria, Pubblico dominio, Collegamento

La costruzione fu iniziata dal vescovo Ecclesio intorno al 530, dopo la morte di Teodorico, e completata nel 547 dal successore di Ecclesio, l'arcivescovo Massimiano, quando Ravenna era già stata riconquistata dall'imperatore Giustiniano I.[1] L'edificio, capolavoro dell'architettura ravennate, combina elementi architettonici romani (la cupola intradossata, la forma dei portali, le torri) con elementi bizantini (l'abside poligonale, i capitelli, la costruzione in mattoni, ecc.).

Celeberrimi sono i mosaici collocati entro due pannelli sotto le lunette dell'ordine inferiore in posizione speculare, con il corteo dell'Imperatore Giustiniano e della moglie Teodora in tutto lo sfarzo che richiedeva il loro status politico e religioso. La decorazione in oro dello sfondo del mosaico evidenzia uno spazio irreale, ultraterreno. Le figure sono ritratte frontalmente, secondo una rigida gerarchia di corte, con al centro gli augusti, circondati da dignitari e da guardie. Accanto a Giustiniano è presente il vescovo Massimiano, l'unico segnato da iscrizione, per cui può darsi che fosse anche il sovrintendente dei lavori, dopo essere stato nominato primo arcivescovo di Ravenna. Le figure accentuano una bidimensionalità che caratterizza la pittura tutta di linee e luce dell'età giustinianea, che accelera il percorso verso una stilizzazione astrattizzante che non contraddice lo sforzo verso il realismo che si nota nei volti delle figure, nonostante l'idealizzato ruolo semidivino sottolineato dalle aureole. Non esiste prospettiva spaziale, tanto che i vari personaggi sono su un unico piano, hanno gli orli delle vesti piatti e sembrano pestarsi i piedi l'un l'altro. I personaggi sono così rappresentati nella loro ieraticità. Giustiniano porta sulle mani una patena d'oro; è preceduto da un suddiacono che porta il turibolo, da un diacono che porta l'Evangeliario e dal vescovo Massimiano.

L'imperatore è circondato da tre alti dignitari ed è seguito da un gruppo di soldati di guardia. L'imperatore, diademato e nimbato, rappresenta la regalis potestas; Massimiano, con il pallio e la croce, attributi della sua dignità episcopale, rappresenta la sacrata auctoritas. L'imperatrice Teodora incede portando sulle mani un calice d'oro tempestato di gemme. La Basilissa (imperatrice) è preceduta da due dignitari civili ed è seguita da un gruppo di dame di corte. Alta è la vibrazione del tono cromatico dei mosaici. L'imperatrice è ricoperta da un manto di porpora che nella parte inferiore reca un ricamo d'oro raffigurante i Re Magi che portano doni. Il paragone è ovvio: come i Magi portarono doni a Gesù Bambino, così noi, Giustiniano e Teodora, offriamo i nostri doni a Cristo. Le scene dei due pannelli con Giustiniano e Teodora sono una rappresentazione dell'oblatio Augusti et Augustae, cioè dell'offerta (oblatio) dei vasi liturgici che l'imperatore (Augustus) e l'imperatrice (Augusta) Bizantini facevano spesso alle più importanti chiese presenti nel territorio della loro giurisdizione[6]. Alla sinistra del corteo dell'imperatrice è rappresentata una fontana, simbolo della salvezza cristiana attraverso il battesimo.

La decorazione di San Vitale mostra tutta la sintesi tipica del periodo giustinianeo nella volontà di asseverare il fondamento apostolico della chiesa ravennate, il potere teocratico dell'Impero e la linea dell'ortodossia contro le eresie, specialmente quella nestoriana, attraverso la riaffermazione trinitaria e la prefigurazione della Salvezza nella Scrittura. Non si può non notare come l'apparizione dei tre angeli nella scena di Isacco sia da interpretare teologicamente come prefigurazione delle tre persone della Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo, e le stesse scene di sacrificio (Isacco, Abramo, Melchisedec) sono prefigurazioni del sacrificio di Cristo. Il clipeo con l'Agnus Dei immacolato, al centro della volta del presbiterio, circondato nel cielo dell'Apocalisse da ventisette stelle, innalzato in offerta dai quattro arcangeli (Michele, Gabriele, Raffaele, Uriele) è il punto di partenza per l'interpretazione simbolica dei cicli di mosaici, dato che, per il sacrificio Giustiniano offre il pane, Teodora il vino, Ecclesio la chiesa, Massimiano, la Croce e l'incenso. Le ventisette stelle, numero trinitario (multiplo del 3), sono chiavi teologiche che rimandano alla lotta contro le eresie. Le fonti bibliche per la Pasqua cristiana sono rappresentate per il Vecchio Testamento dai Profeti Isaia (a destra) e Geremia (a sinistra), per il Nuovo Testamento dai quattro evangelisti: Matteo, Marco, Luca, Giovanni.

https://it.wikipedia.org/wiki/Basilica_di_San_Vitale_(Ravenna)

Libri a Casa Masoli

La nostra nuova libreria

This is Casa Masoli ... what else ?

ARGENTINA -
It´s like going into a Italian villa centuries ago. Like a fairy. The photos are real and don´t lie a single bit. Very well located. Walking distance to all the places to visit in Ravena and for restaurants / supermarket Fabio and wife are super. Very good people, responsible, responsive and great attitude .Fabio recevied us and gave all the indications, maps, tips, etc, etc that a tourist needs. In less that 20 minutes we had left our luggage in the room, had keys to the room and house, all the inst ructions and logistics, and maps, indications and good bye to have a great time in Ravena. Breaksfast room is beautifull and food is of very good quality and variety of things to have. Comfortable and spacious room, super.Bathroom with all it has to have and more for a B&B. QUality is their main goal. Everything is of great quality and good taste. Need to leave the luggage no problem with that. If someday we go back to Ravena for sure I would look for Casa Masoli to stay. Parking: don´t have own but 50 meters there is one that has a Eur 10 special rate per day for those at Casa Masoli. Very inexpensive considering it´s Europe.

USA - 
The hotel was wonderful. Unlike most European hotels, my room at Casa Masoli was spacious, elegant, and refined. The staff was very friendly and helpful. I typically have low expectations of European hotels as minimal places to sleep and shower. But, Casa Masoli exceeded those expectations that enriched my stay in Ravenna. The hotel indirectly enhanced the sparkle of the mosaics at Saint Vitale even more. I recommend Casa Masoli without reservation.
GERMANIA -
Sehr freundlicher Empfang durch den englisch sprechenden Hausherrn. Er half sogar die Koffer aufs Zimmer zu bringen und unterhielt aufs Beste mit der Geschichte des sehr interesanten Hauses. Eine Parkmöglichkeit in der Nähe (50m) stand bereit (10€ pro Tag). Die Zimmer und der Frühstücksraum sind ein Traum, wenn man es stilvoll und individuell liebt. Wir hatten ein sehr ruhiges Zimmer zum Hof. Die Fenster haben Fliegengitter. Das Bad ist luxuriös mit Sprudelwanne und 360° Dusche, zwei Waschbecken, WC und Bidet. Auch Mehrfachsteckdosen waren vorhanden. Das kontinentale Frühstück war sehr gut mit Müsli, Schinken, Käse, Brötchen, Marmelade, Honig, Hörnchen und diversen Kuchen. Der richtige Start in den Besichtigungstag. Die Lages ist super, direkt am Rande der Altstadt. 3 Minuten zu Fuß zur Plazza del Populi und sehr gute Restaurants in der Nähe. Ravenna ist ein Traum aus historischem Backstein und antiken und modernen Mosaiken. Wir hätten länger bleiben sollen!
INGHILTERRA - 
Everything was to our satisfaction and beyond. The hosts could not be more helpful and the building is wonderful, breakfast was an event.
FRANCIA -
Maison fabuleuse arrangée avec goût et charme. Hôtes donnant beaucoup d'informations. Gentillesse et discrétion.

Tutti amano Casa Masoli !

This is very quiet town, here you can find a very comfortable B&B: Casa Masoli. The owner is gentle, very warm and very friendly. which really feel us like home. We have been most of places owner recommended, all of them are wonderful. 
If next time we have chance to Ravenna, we will definitely recommend this hotel !
Four of us: Sophia, Rachel, Helen, Gary